HALA MADRID !!!

il

Grande,affascinante e piena di turisti : bienvenido a Madrid!

Capitale della Spagna, di una grandezza non indifferente, Madrid vi accoglierà con grandi piazze e grandi vie; ma partiamo dalla parte principale,come arrivare a Madrid. Noi abbiamo prenotato il volo con BlueAir diretto Torino-Madrid con durata circa 2 ore. L’aereoporto di Madrid vi farà già comprendere la grandezza di questa città; giunti al collegamento diretto con la metro, acquistate il carnet da 10 viaggi che con un lieve supplemento è possibile utilizzare in 2 così da non comprare troppi viaggi con il rischio che possano avanzare ( costo per 2 circa €19,00). Alloggiate in zona centrale, noi abbiamo trovato un offerta su Booking e abbiamo alloggiato in Plaza Mayor – Hotel Plaza Mayor con costo €176,00 per 3 notti / 2 persone). Hotel pulito, con reception aperta 24 ore su 24 e in posizione centrale da voto 10! Liberatevi dei bagagli, acquistate una bottiglia d’acqua e partite alla scoperta di Madrid!  Il clima, noi per necessità lavorative ci siamo ritrovati qui la prima settimana di Agosto, è davvero molto caldo. Durante il giorno si toccavano i 45 gradi, e vi assicuro che al sole si percepivano tutti. La sera la temperatura minima era di 30/32 gradi, sotto di quelli non c’era verso di andare se non la mattina presto che c’erano circa 25 gradi. 3 giorni possono essere la durata giusta se si puntano sveglie presto; come per ogni grande città, il consiglio iniziale è quello di acquistare il biglietto per il pullman scoperto che vi permette di visitare la città in una prima battuta così da segnarvi i punti di maggiore interesse dove scendere e quindi visitare. Il MadridCityTour ha un costo di €21,00 se acquistato giornaliero oppure, per noi più conveniente ed infatti l’abbiamo acquistato, un costo di €25,00 se si acquista il biglietto valido 2 giorni. Il famoso pullman rosso a 2 piani effettua 2 tratte : Madrid historico e Madrid moderno. La prima tratta è sicuramente quella più interessante: Madrid presenta numerosi palazzi storici, parchi e siti d’interesse come musei importanti a livello internazionale.

PRIMA TAPPA : PLAZA MAYOR

La bellezza di questa piazza, nonostante le sue modeste dimensioni, vi affascinerà. Perfettamente simmetrica, quasi chiusa se non fosse per alcuni archi distribuiti lungo i portici, è costituita da palazzi di colore rosso con piccoli balconi decorati da dettagli tinta oro che si susseguono lungo tutto il perimetro e che le donano fascino e un senso di perfetto ordine. Interrotto solo in una piccola parte, il palazzo ad un certo punto è costituito da pareti dipinte : nella parte bassa troverete il centro informativo del turismo. Concedetevi una cena in Plaza Mayor per ammirarla nel suo fascino anche la sera; ricordatevi che siete in Spagna e quindi la cena viene servita fino a mezzanotte/l’una, non abbiate fretta, i ristoranti sono abituati e non troverete cucine chiuse presto! Noi abbiamo cenato nel ristorante “Los Galayos”, locale storico dal 1894 che vi accoglierà nell’unico dehor della piazza con lucine e piante anche fuori che creano un atmosfera magica. Cena a base di paella e sangria, eccezionali entrambi! Non abbuffattevi troppo con gli antipastini che vi offriranno mentre attendete la cena perché altrimenti al momento della paella sarete già pieni e le quantità sono abbastanza grandi.

plaza mayor

Una passeggiata per ammirare Madrid anche la sera vi porterà in una cioccolateria/churreria storica : Chocolateria San Gines dal 1894. Consigliata da Lonely Planet e da un amico, è stata una scoperta magnifica ed infatti più di una sera abbiamo concluso la nostra giornata qui. Aperto 24 ore su 24, è famosa per i suoi churros con cioccolata. Non fatevi ingannare dalla coda perché il servizio è molto rapido, munitevi di scontrino alla cassa ( cioccolata calda e 6 churros al costo di €4,00) e accaparratevi un tavolo ammirando le tantissime foto di tutte le persone “celebri” che sono passate da qui. In 2 minuti il cameriere vi porterà al tavolo quello che avete ordinato e sappiate che è possibile prendere bicchieri d’acqua gratis che sono già pronti al bancone per “alleggerire” il tutto: non neghiamo l’evidenza, mangiare churros bollenti e bere cioccolata calda ad Agosto con 45 gradi è folle e l’acqua fresca vi servirà!

san-gines.jpg

 

SECONDA TAPPA : PARQUE DE EL RETIRO / PALACIO DE CRISTAL

Abbandonate per una mattina il caos della città e rilassatevi facendo una passeggiata nel famoso Parque de El Retiro. Immerso nel verde, con tantissimi alberi e un lago artificiale con fontane, questo parco vi sorprenderà per la sua grandezza; collocato in piena città, vi farà dimenticare di tutto quello che c’è intorno. Ad un costo davvero molto basso potrete addirittura noleggiare una barchetta a remi e “navigare” nel lago. Una bella alternativa al caldo torrido di Agosto!! Di fronte a voi, all’interno del parco, troverete il magnifico Palacio de Cristal o altrimenti detto “Palazzo di cristallo”. Il suo nome, ve ne accorgerete, deriva proprio dal fatto che questo palazzo é composto interamente da pareti di vetro; entrate all’interno per avere una visione ancora diversa del parco. La sua costruzione in vetro vi darà un senso di leggerezza e trasparenza.

Palace Cristal

Di ritorno dalla nostra mattinata immersi nel verde, decidiamo di pranzare al famosissimo Mercado de San Miguel, a 2 passi da Plaza Mayor. Il mercato, tipico della Spagna (ricordo benissimo anche quello di Barcellona), é al chiuso, a differenza dei nostri, e si compone di piccoli ristorantini / bancarelle che servono ad ogni ora ogni tipo di prelibatezza : dalle tapas alla paella, da pesce fresco come le ostriche a calici di vino o fresche cerveza. Trovare un posto nei pochi tavoli collocati al centro del mercato non è una cosa facile ma non scoraggiatevi! Se non riuscite a trovarlo, potrete sempre uscire e gustarvi il tutto in Plaza Mayor. Consigliamo vivamente le tapas di pesce, il costo è di € 1,00 / € 1,50 l’una : tapas con tonno, tapas con polipo e patate e una spolverata di paprika, tapas eccezionale con pesce spada e miele ed infine tapas con caviale!!

TERZA TAPPA : PALAZZO REALE

Madrid offre la possibilità di visitare alcuni luoghi d’interesse come musei o altro gratuitamente verso il pomeriggio tardi, lasciando a disposizione del turista circa 2 ore per la visita. Noi non abbiamo usufruito di questa “concessione” perché abbiamo preferito visitare con calma e senza la ressa di persone che corre per fare tutto in poco tempo viste le lunghe code che si creano. Detto questo, a voi la scelta, il Palazzo Reale rientra tra questi, altrimenti il costo del biglietto è di € 11,00. Essendo ancora residenza attuale della famiglia reale spagnola sarete accolti da un immenso dipinto raffigurante proprio quest’ultima.  Passerete da una stanza all’altra, tutte estremamente decorate e belle. Sarete affascinati da soffitti decorati e da troni reali color oro che vi abbaglieranno : lo sfarzo regna qui! Nessuna parola però può rendere il fascino e lo stupore che proverete quando entrerete nella sala da pranzo reale ( purtroppo non è consentito fare foto e vi lascio con la curiosità ) con un tavolo lunghissimo apparecchiato nel dettaglio come solo nelle favole si possono vedere : lampadari di cristallo, candelabri e posate perfettamente disposte sono solo alcuni elementi di questa stanza davvero “regale”! Terminata la visita all’interno del Palazzo,vi ritroverete nell’immenso cortile, fate una passeggiata nel porticato che troverete di fronte a voi ed uscendo recatevi per una breve tappa alla bellissima Catedral de Santa Maria la Real de la Almudena : resterete incantati dalla bellezza dei soffitti di questa Chiesa, minuziosamente decorati. Percorrete tutte le navate e le scale che vi porteranno alla statua della Santa,collocata all’interno della Chiesa. Un momento di relax con una fantastica merenda alla Pasticceria La Mallorquina, storica e tra le più celebri di Madrid! Le sue vetrine vi attireranno e all’interno avrete soltanto l’imbarazzo della scelta:dolci, dolci ovunque!

Mallorquina

QUARTA TAPPA : SANTIAGO BERNABEU

Donne accontentate i vostri fidanzati, i vostri figli o i vostri fratelli : visitate lo stadio del Real Madrid! Considerato uno degli stadi più grandi d’Europa, il Santiago Bernabeu permette sia una visita al Museo che l’ingresso diretto sugli spalti e nella zona delle panchine degli allenatori per trovarvi direttamente sul campo. Se come noi, raggiungerete lo stadio con il pullman rosso CityTour, acquistate il biglietto direttamente sul pullman ( il costo del biglietto è di € 25,00.. esattamente come lo paghereste se acquistato all’ingresso dello stadio, riuscirete però a saltare la coda! ). La visita durerà circa 1 ora e mezza, il Museo vi farà ripercorrere tutta la storia del Real Madrid : dalle prime magliette, i primi palloni, e i primi trofei.. fino agli ultimi come quello del 2017. Passerete successivamente dalla zona delle panchine degli allenatori in campo, alla sala stampa, vi ritroverete prima negli spogliatoi della squadra di casa e poi in quello delle varie squadre ospiti. Durante il percorso avrete la possibilità di fare varie foto, con la coppa della Champions League e anche con i vostri giocatori preferiti grazie ad un fotomontaggio fantastico! Alla fine del percorso, giungerete nello Store ufficiale dove potrete ritirare le vostre foto ( a pagamento ovviamente! ).

Bernabeu

Proprio attraverso lo Store raggiungerete l’uscita, risalite sul pullman CityTour e attraverserete prima Plaza de Cibeles, dove si trova il comune della cittá di Madrid e dove, la voce guida ve lo specificherà, il Real Madrid festeggia ogni trofeo vinto. Al centro vedrete la fontana costituita dalla statua raffigurante proprio la dea Cibele su un carro tirato da leoni. In contrapposizione a questa piazza, poco più avanti, attraverserete Plaza de Cánovas del Castillo, al centro della quale invece vedrete la fontana di Nettuno costituita proprio dal dio dei mari su un carro tirato da due cavalli marini. Qui i tifosi dell’Atletico Madrid festeggiano i loro titoli.

QUINTA TAPPA : TEMPIO DE DEBOD

Verso sera, rilassatevi facendo tappa al Tempio de Debob; vi troverete all’interno di un parco, al centro del quale sono stati collocati alcuni pezzi di un tempio dell’antico Egitto, donati proprio da questo ultimo al popolo spagnolo in segno di ringraziamento per l’aiuto dato in seguito all’appello dell’Unesco per salvare questi templi dalla costruzione della diga di Assuan. Inoltre potrete godere di un bellissimo panorama della città di Madrid.

Tempio

SESTA TAPPA : MUSEO REINA SOFIA

Il Museo del Prado è sicuramente il Museo simbolo della città di Madrid, ma se come noi avete i tempi stretti e la coda all’entrata non fa che peggiorare i vostri minuti contati, Madrid vi offre un altro fantastico Museo, a mio avviso più attraente per i vari artisti presenti all’interno, che è il Museo Reina Sofia. Museo d’Arte Moderna e Contemporanea è casa di alcuni artisti importanti come Pablo Picasso,Salvador Dalì,Joan Miró ecc. Inoltre è sede temporanea di varie mostre che vanno dal 900 ad oggi. Il Museo si sviluppa su vari piani, in un edificio perfettamente simmetrico, con ascensori vetrati che vi permetteranno di muovervi all’interno. Inutile negarlo, il Museo presenta svariate opere, tutte fantastiche ma l’opera regina del Museo è senza dubbio “Guernica di Pablo Picasso”!!! La sua immensità vi travolgerà e potreste stare lì a guardarlo per ore.Purtroppo, o per fortuna, è l’unica opera del Museo che non può essere fotografata. Inoltre durante la vostra visita avrete la possibilità di comprenderla meglio grazie a numerose spiegazioni che troverete lungo tutto il percorso.

Sarete circondati da opere fantastiche, una tra queste ” Il grande masturbatore ” di Salvador Dalì, disegnata nel 1929.

Dalì

Un piatto fantastico spagnolo é assolutamente il polipo in tutte le sue svariate ricette. Per avere la sicurezza di non sbagliare, vi consigliamo il ristorante “La Pulperia de Victoria”, a 2 passi da la Puerta del Sol. Il locale, moderno e arredato con molto gusto, vi farà sentire subito accolti soprattutto grazie all’ospitalità e alla simpatia di tutti i camerieri che vi coinvolgerà appena entrerete nel locale.

Ultima tappa: una tipica domenica madrilena a spasso per il mercato de El Rastro. Un mercato grandissimo considerato il paradiso del vintage. Qui potrete trovare ogni cosa, da abbigliamento ad arredamento, da vecchi film a scarpe realizzate a mano, fantastici souvenir e tanto tanto altro. Terminato il giro al mercato, fate una passeggiata tra le viuzze semi deserte di questi quartieri : salite e discese fanno si che queste viette strette siano oggetto di fantastiche fotografie, catturate il silenzio che vi circonderà in contrapposizione alle vie affollate del mercato.

El rastro

Il caldo è stato tanto, i km percorsi anche, i posti visti ci hanno lasciato emozioni fantastiche come solo ogni viaggio è in grado di fare. Madrid, nonostante la sua grandezza e la sua internazionalità,è la capitale per eccellenza, ricca di storia e di modernità.

 

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. pikaciccio ha detto:

    compliemnti per l’articolo e per aver scelto Madrid

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...